SALUTE CHE FARE | Testata Giornalistica on-line

Numero di iscrizione al Registro Stampa 12/2015
Registrata con Ordinanza del 10 Giugno 2015 dal Tribunale di Modena
 
{
salute-che-fare-educami-home

Benvenuto su

SALUTE CHE FARE!

La salute è caratterizzata non solo dall’assenza di malattia,  ma anche da un equilibrio dinamico di benessere fisico, emotivo, sociale e intellettuale. Nutrizione e corretta educazione alimentare sono quindi basi fondamentali di questa armonia.

Progetto realizzato da MediaSalus Srl 

Via Che Guevara, 7/a - 41122 Modena - Tel. 059-8637125 - e-mail info@salutechefare.it - P.Iva 03535570364
 
salute-che-fare
area-riservata-farmacie-salute-che-fare

CEFALEE

 

LE CEFALEE

Responsabile Scientifico Canale Cefalee:
Dr.ssa Sheila Leone - Specialista in Farmacologia
14/08/2015, 11:00

obesit, malattie metaboliche, sovrappeso, batterio intestinale,



Scoperto-un-nuovo-batterio-intestinale-da-utilizzare-contro-le-malattie-metaboliche


 L’Akkermansia muciniphila, un nuovo batterio intestinale,potrebbe rivelarsi utile nel migliorare la salute metabolica di soggetti in sovrappeso od obesi.



L’Akkermansia muciniphila, un nuovo batterio intestinale appena scoperto dai ricercatori che costituisce circa il 3-5% del microbioma di un individuo sano, potrebbe rivelarsi utile nel migliorare la salute metabolica di soggetti in sovrappeso od obesi.
Lo studio, pubblicato sulla rivista Gut, ha coinvolto 49 individui, di cui 11 in sovrappeso e 38 obesi, sottoposti a dieta ipocalorica ad alto contenuto in fibre. I ricercatori, coordinati da Karine Clément dell’Istituto di cardiometabolismo e nutrizione (Ican) dell’Università di Parigi, hanno analizzato i valori di glucosio e lipidi nel sangue, la distribuzione del grasso corporeo e la presenza di Akkermansia muciniphila, sia all’inizio dello studio che al termine. Dai risultati è emerso che tutti coloro che avevano una maggiore quantità intestinale di Akkermansia muciniphila avevano una migliore distribuzione del grasso corporeo, più basse concentrazioni di glucosio e insulina nel sangue, ma anche livelli ematici più ridotti di colesterolo e trigliceridi. 
Ulteriori studi saranno necessari per l’utilizzo dell’Akkermansia muciniphila e lo sviluppo di eventuali terapie contro il diabete e altre malattie metaboliche.



1
Create a website


Registrati Gratuitamente

È IMPORTANTE SAPERE CHE:

La registrazione è necessaria per accedere ai servizi esclusivi di Salute Che Fare e per ricevere BUONI SCONTO sui prodotti e consulenze nutrizionali dalla tua farmacia di zona!