SALUTE CHE FARE | Testata Giornalistica on-line

Numero di iscrizione al Registro Stampa 12/2015
Registrata con Ordinanza del 10 Giugno 2015 dal Tribunale di Modena
 
{
salute-che-fare-educami-home

Benvenuto su

SALUTE CHE FARE!

La salute è caratterizzata non solo dall’assenza di malattia,  ma anche da un equilibrio dinamico di benessere fisico, emotivo, sociale e intellettuale. Nutrizione e corretta educazione alimentare sono quindi basi fondamentali di questa armonia.

Progetto realizzato da MediaSalus Srl 

Via Che Guevara, 7/a - 41122 Modena - Tel. 059-8637125 - e-mail info@salutechefare.it - P.Iva 03535570364
 
salute-che-fare
area-riservata-farmacie-salute-che-fare

CEFALEE

 

LE CEFALEE

Responsabile Scientifico Canale Cefalee:
Dr.ssa Sheila Leone - Specialista in Farmacologia
31/07/2015, 14:34

colonna vertebrale, neurochirurgia, intervento, stabilizzazione vertebrale,



Decolla-la-chirurgia-robotica-a-Potenza-insieme-ad-altre-tecniche-all’avanguardia-


 Per la prima volta al Sud un innovativo intervento alla colonna vertebralecon l’ausilio del robot Mazor...



Un team di neurochirurghi coordinati da Umberto Godano, direttore del reparto di Neurochirurgia dell’Ospedale San Carlo di Potenza, ha eseguito per la prima volta al Sud un innovativo intervento alla colonna vertebrale. 
«Si tratta di un intervento di stabilizzazione vertebrale dorso-lombare in un caso di frattura vertebrale traumatica - spiega Godano - eseguito con l’ausilio del robot Mazor, costituito da un braccio robotizzato che orienta in maniera assolutamente precisa la direzione delle viti e delle barre di sostegno nei corpi vertebrali, che vengono applicate con piccole incisioni cutanee in maniera mininvasiva, evitando grosse cicatrici e scollamenti muscolari. La tecnica robotica consente di aumentare l’efficacia del trattamento riducendone le complicanze e di limitare al massimo l’esposizione del paziente e degli operatori alle radiazioni, poiché il controllo radiologico intraoperatorio è ridotto al minimo». 
Il centro neurochirurgico dell’Ospedale San Carlo di Potenza è il primo centro nel Sud e il secondo in Italia ad aver utilizzato questa tecnica chirurgica all’avanguardia, dopo il Dipartimento di chirurgia spinale del CTO di Torino. «L’esperienza del Reparto neurochirurgico del San Carlo in chirurgia vertebrale mininvasiva è ormai consolidata da alcuni anni e comprende l’utilizzo di diverse tecniche mediche e chirurgiche ad alto contenuto tecnologico: stabilizzazione percutanea, controllo del dolore e della spasticità e trattamento di discolisi con radiofrequenza» sottolinea il clinico lucano. «L’intervento appena eseguito rappresenta una nuova importante tappa per lo sviluppo delle tecniche chirurgiche innovative all’Ospedale San Carlo e assicura, anche nel Sud Italia, la massima efficacia e sicurezza terapeutica per i pazienti affetti da patologia vertebrale».



1
Create a website


Registrati Gratuitamente

È IMPORTANTE SAPERE CHE:

La registrazione è necessaria per accedere ai servizi esclusivi di Salute Che Fare e per ricevere BUONI SCONTO sui prodotti e consulenze nutrizionali dalla tua farmacia di zona!