SALUTE CHE FARE | Testata Giornalistica on-line

Numero di iscrizione al Registro Stampa 12/2015
Registrata con Ordinanza del 10 Giugno 2015 dal Tribunale di Modena
 
{
salute-che-fare-educami-home

Benvenuto su

SALUTE CHE FARE!

La salute è caratterizzata non solo dall’assenza di malattia,  ma anche da un equilibrio dinamico di benessere fisico, emotivo, sociale e intellettuale. Nutrizione e corretta educazione alimentare sono quindi basi fondamentali di questa armonia.

Progetto realizzato da MediaSalus Srl 

Via Che Guevara, 7/a - 41122 Modena - Tel. 059-8637125 - e-mail info@salutechefare.it - P.Iva 03535570364
 
salute-che-fare
area-riservata-farmacie-salute-che-fare

CEFALEE

 

LE CEFALEE

Responsabile Scientifico Canale Cefalee:
Dr.ssa Sheila Leone - Specialista in Farmacologia
24/07/2015, 14:21

tiroide, endocrinologia, ormoni, ipotiroidismo, ipofisi,



Ghiandola-tiroidea-da-tenere-sotto-controllo-anche-nella-popolazione-maschile


 Crescono i disturbi della tiroide anche nel sesso maschile, guadagnando il secondo posto delle malattie endocrine dopo il diabete...



Crescono i disturbi della tiroide anche nel sesso maschile, guadagnando il secondo posto delle malattie endocrine dopo il diabete per numero di casi con 500 mila pazienti solo in Italia. Le forme subcliniche, anche nei maschi, aumentano il rischio di fratture ossee. A sottolinearlo è una recente metanalisi pubblicata su JAMA (2015 May 26; 313(20):2055-65) emersa al Congresso CUEM (Clinical update in endocrinologia e metabolismo) che si è svolto a Brescia all’inizio di luglio. La ricerca ha preso in esame oltre 70 mila uomini al 5,8% dei quali è stata riscontrata una forma subclinica di ipotiroidismo e al 3,2% ipertiroidismo subclinico, condizioni cioè in cui i valori ormonali sono al limite della patologia. n«Lo studio, che ha preso in considerazione un numero pari di uomini e donne, ha evidenziato come un basso livello di l’ormone tireotropo (TSH), prodotto dall’ipofisi anteriore e che regola la produzione di ormoni tiroidei tiroidei T3 e T4, e una tiroide che tende a funzionare troppo siano associati ad un più alto rischio di fratture d’anca e vertebrali, il doppio del rischio dei soggetti con valori tiroidei normali» spiega il Andrea Giustina, ordinario di Endocrinologia dell’università’ di Brescia. «La correlazione tra ormoni tiroidei e fragilità ossea è riconducibile ad un aumento del rimodellamento (turnover) osseo causato anche da un lieve eccesso di ormoni tiroidei circolanti». nUn basso livello di TSH è associato ad un rischio 1,6 volte più elevato di fratture d’anca e 1,9 volte più elevato per lo scheletro. Mentre i soggetti con una tiroide pigra non sembrano registrare alcun rischio di fragilità scheletrica. 



1
Create a website


Registrati Gratuitamente

È IMPORTANTE SAPERE CHE:

La registrazione è necessaria per accedere ai servizi esclusivi di Salute Che Fare e per ricevere BUONI SCONTO sui prodotti e consulenze nutrizionali dalla tua farmacia di zona!