SALUTE CHE FARE | Testata Giornalistica on-line

Numero di iscrizione al Registro Stampa 12/2015
Registrata con Ordinanza del 10 Giugno 2015 dal Tribunale di Modena
 
{
salute-che-fare-educami-home

Benvenuto su

SALUTE CHE FARE!

La salute è caratterizzata non solo dall’assenza di malattia,  ma anche da un equilibrio dinamico di benessere fisico, emotivo, sociale e intellettuale. Nutrizione e corretta educazione alimentare sono quindi basi fondamentali di questa armonia.

Progetto realizzato da MediaSalus Srl 

Via Che Guevara, 7/a - 41122 Modena - Tel. 059-8637125 - e-mail info@salutechefare.it - P.Iva 03535570364
 
salute-che-fare
area-riservata-farmacie-salute-che-fare

CEFALEE

 

LE CEFALEE

Responsabile Scientifico Canale Cefalee:
Dr.ssa Sheila Leone - Specialista in Farmacologia
29/05/2015, 17:55

liraglutide, obesit, perdita di peso,



La-ricerca-conferma-lâefficacia-di-liraglutide-per-la-cura-dellâobesità-e-del-sovrappeso


 Liraglutide: Una perdita media del peso corporeo pari all’8% nel giro di un anno con il nuovo farmaco antiobesità.



Una perdita media del peso corporeo pari all’8% nel giro di un anno con il nuovo farmaco antiobesità associato a dieta ed esercizio fisico, contro il 2,6% registrato dal gruppo di controllo sottoposto allo stesso stile di vita con un placebo. Oltre l’80% dei soggetti trattati con il farmaco ha mantenuto la riduzione del 5% del peso originale dopo 56 settimane, rispetto al 48,9% di chi ha ricevuto un placebo. Inoltre, una persona su due di coloro che hanno assunto il farmaco ha evidenziato, nello stesso periodo di tempo, un’ulteriore perdita del 5% del proprio peso.
Questi i principali risultati dello studio clinico ancora in corso SCALE (Satiety and Clinical Adiposity-Liraglutide Evidence in non-diabetic and diabetic people), che hanno valutato l’efficacia di liraglutide 3 mg, nuovo farmaco in monosomministrazione giornaliera per via sottocutanea nel trattamento dell’obesità, recentemente approvato in 28 paesi dell’Unione europea e già disponibile in Usa e Canada.
Gli ultimi risultati di SCALE, condotto su oltre 5 mila soggetti obesi (IMC ≥30 kg/m2) o in sovrappeso (IMC ≥27 kg/m2) con almeno una comorbidità associata al peso quali disglicemia (prediabete o diabete di tipo 2), ipertensione, dislipidemia o apnea ostruttiva durante il sonno, sono stati diffusi al 20° Congresso nazionale dell’Associazione medici diabetologi (AMD) di Genova.
«Liraglutide 3 mg è il primo analogo del glucagon-like peptide 1 (GLP-1) approvato in Europa per il trattamento dell’obesità», commenta Paolo Sbraccia, presidente della Società italiana dell’obesità (Sio). «Era da oltre 10 anni che si attendeva un nuovo farmaco in grado di rendere l’obesità una malattia meno orfana di cure. Liraglutide 3 mg è un farmaco "intelligente" dotato di un meccanismo d’azione specifico per la riduzione del peso attraverso l’interazione con uno specifico interruttore cerebrale che regola l’appetito».
L’obesità, insieme al diabete, rappresenta la più grande minaccia alla salute del pianeta negli anni a venire. Dal 1980 ad oggi i tassi di obesità sono raddoppiati nel mondo, con oltre mezzo miliardo le persone obese e 1,5 miliardi in sovrappeso. In Italia una persona su due è obesa o in sovrappeso. «Se fino a ieri l’emergenza mondiale era la mancanza di alimenti a sufficienza in molti paesi poveri - conclude Sbraccia - oggi a questo dramma si aggiunge il paradosso del pericolo per la salute rappresentato dal troppo cibo. Speriamo che anche Expo 2015 possa contribuire a sensibilizzare governi e semplici cittadini su questa calamità». 



1
Create a website


Registrati Gratuitamente

È IMPORTANTE SAPERE CHE:

La registrazione è necessaria per accedere ai servizi esclusivi di Salute Che Fare e per ricevere BUONI SCONTO sui prodotti e consulenze nutrizionali dalla tua farmacia di zona!