SALUTE CHE FARE | Testata Giornalistica on-line

Numero di iscrizione al Registro Stampa 12/2015
Registrata con Ordinanza del 10 Giugno 2015 dal Tribunale di Modena
 
{
salute-che-fare-educami-home

Benvenuto su

SALUTE CHE FARE!

La salute è caratterizzata non solo dall’assenza di malattia,  ma anche da un equilibrio dinamico di benessere fisico, emotivo, sociale e intellettuale. Nutrizione e corretta educazione alimentare sono quindi basi fondamentali di questa armonia.

Progetto realizzato da MediaSalus Srl 

Via Che Guevara, 7/a - 41122 Modena - Tel. 059-8637125 - e-mail info@salutechefare.it - P.Iva 03535570364
 
salute-che-fare
area-riservata-farmacie-salute-che-fare

CEFALEE

 

LE CEFALEE

Responsabile Scientifico Canale Cefalee:
Dr.ssa Sheila Leone - Specialista in Farmacologia
14/09/2018, 15:56

indice di massa grassa relativa, indice di massa grassa, RFM, BMI, alimentazione



Una-nuova-formula-semplifica-la-stima-del-grasso-corporeo


 Messo a punto dai ricercatori del Cedars-Sinai Medical Center di Los Angeles l’indice di massa grassa relativa..



Messo a punto dai ricercatori del Cedars-Sinai Medical Center di Los Angeles l’indice di massa grassa relativa (RFM), un metodo che ritengono più semplice e più accurato dell’indice di massa corporea (BMI) per stimare la massa grassa, con l’obiettivo di comprendere meglio l’obesità. Un metodo più affidabile, semplice ed economico - spiegano gli autori attraverso lo studio pubblicato su Scientific Reports - per valutare la percentuale di grasso corporeo senza utilizzare attrezzature sofisticate. Tanto che la nuova formula utilizza solo misurazioni della circonferenza della vita e dell’altezza. 
«Molti esperti nel campo dell’obesità considerano il BMI un indice non accurato perché non riesce a distinguere tra massa ossea, massa muscolare e grasso in eccesso e non tiene conto dell’influenza del genere, mentre le donne spesso hanno più grasso corporeo rispetto agli uomini» spiega Orison Woolcott, primo autore dello studio. Per confermare il valore della nuova metodica i ricercatori hanno esaminato più di 300 formule per stimare il grasso corporeo grazie ad un ampio database su 12 mila adulti intervistati dai Centers for Disease Control and Prevention di Atlanta in Georgia. Poi hanno calcolato la massa grassa relativa per 3500 pazienti e hanno confrontato i risultati con gli esiti ottenuti dagli stessi pazienti in una scansione del corpo specializzata e ad alta tecnologia, l’assorbimetria a raggi-X a doppia energia (DXA), considerata uno dei metodi più accurati per misurare osso, muscolo e grasso. Ebbene, i risultati RFM dei pazienti erano quelli che corrispondevano in maniera più stretta alla scansione del corpo DXA. Per determinare la massa grassa relativa è necessario misurare l’altezza e la circonferenza della vita. Per misurare la vita, bisogna posizionare il metro in corrispondenza della parte superiore dell’osso dell’anca e girarlo intorno al corpo, e sostituire il risultato delle misurazioni nelle seguenti formule, diversa secondo il genere: 
RFM = uomini: 64 - [(20 x altezza (m)/circonferenza vita (m)] 
RFM = donne: 76 - [20 x altezza (m)/circonferenza vita (m)]. 



1
Create a website


Registrati Gratuitamente

È IMPORTANTE SAPERE CHE:

La registrazione è necessaria per accedere ai servizi esclusivi di Salute Che Fare e per ricevere BUONI SCONTO sui prodotti e consulenze nutrizionali dalla tua farmacia di zona!