SALUTE CHE FARE | Testata Giornalistica on-line

Numero di iscrizione al Registro Stampa 12/2015
Registrata con Ordinanza del 10 Giugno 2015 dal Tribunale di Modena
 
{
salute-che-fare-educami-home

Benvenuto su

SALUTE CHE FARE!

La salute è caratterizzata non solo dall’assenza di malattia,  ma anche da un equilibrio dinamico di benessere fisico, emotivo, sociale e intellettuale. Nutrizione e corretta educazione alimentare sono quindi basi fondamentali di questa armonia.

Progetto realizzato da MediaSalus Srl 

Via Che Guevara, 7/a - 41122 Modena - Tel. 059-8637125 - e-mail info@salutechefare.it - P.Iva 03535570364
 
salute-che-fare
area-riservata-farmacie-salute-che-fare

CEFALEE

 

LE CEFALEE

Responsabile Scientifico Canale Cefalee:
Dr.ssa Sheila Leone - Specialista in Farmacologia
14/09/2018, 15:20

alimentazione, ipertensione, sano stile di vita



Ipertensione,-ridotta-la-necessità-di-farmaci-in-sole-16-settimane-con-stili-di-vita-sani-


 Cambiare stile di vita sembra rivelarsi un’efficace strategia per contrastare disturbi molto diffusi come l’ipertensione arteriosa..



Cambiare stile di vita sembra rivelarsi un’efficace strategia per contrastare disturbi molto diffusi come l’ipertensione arteriosa. A fotografare l’effetto di una dieta più sana e dell’esercizio fisico regolare è un recentissimo studio presentato alla Joint Hypertension 2018 Scientific Sessions dell’American Heart Association (AHA) di Chicago, secondo cui uomini e donne ipertesi - ma che iniziano a "vivere meglio" - riducono la necessità di assumere farmaci antipertensivi dopo appena 16 settimane.
"Le modificazioni dello stile di vita, tra cui un’alimentazione sana e un’attività fisica regolare, possono ridurre notevolmente il numero di pazienti che necessitano di farmaci per abbassare i livelli di pressione sanguigna, in particolare nei soggetti con valori sistolici (max.) compresi tra 130 e 160 mmHg e valori diastolici (min.) tra 80 e 99 mmHg», spiega l’autore dello studio Alan Hinderliter, dell’Università della Carolina del Nord a Chapel Hill.
I ricercatori hanno seguito 129 uomini e donne sovrappeso od obesi di tra i 40 e gli 80 anni con valori pressori elevati, ma non sottoposti a trattamento farmacologico al momento dello studio. Più della metà di loro era però candidata alla cura con farmaci secondo le recenti linee guida internazionali sull’ipertensione.
Alla fine dello studio, solo il 15% di coloro che avevano modificato sia il regime alimentare sia le abitudini di movimento rientrava ancora nei criteri per essere sottoposti a trattamento con farmaci, a differenza del 23% del gruppo che aveva cambiato solo la propria dieta. Nessun cambiamento è stato osservato, invece, tra coloro che non avevano apportato alcun cambiamento nel modo di vivere.



1
Create a website


Registrati Gratuitamente

È IMPORTANTE SAPERE CHE:

La registrazione è necessaria per accedere ai servizi esclusivi di Salute Che Fare e per ricevere BUONI SCONTO sui prodotti e consulenze nutrizionali dalla tua farmacia di zona!