SALUTE CHE FARE | Testata Giornalistica on-line

Numero di iscrizione al Registro Stampa 12/2015
Registrata con Ordinanza del 10 Giugno 2015 dal Tribunale di Modena
 
{
salute-che-fare-educami-home

Benvenuto su

SALUTE CHE FARE!

La salute è caratterizzata non solo dall’assenza di malattia,  ma anche da un equilibrio dinamico di benessere fisico, emotivo, sociale e intellettuale. Nutrizione e corretta educazione alimentare sono quindi basi fondamentali di questa armonia.

Progetto realizzato da MediaSalus Srl 

Via Che Guevara, 7/a - 41122 Modena - Tel. 059-8637125 - e-mail info@salutechefare.it - P.Iva 03535570364
 
salute-che-fare
area-riservata-farmacie-salute-che-fare

CEFALEE

 

LE CEFALEE

Responsabile Scientifico Canale Cefalee:
Dr.ssa Sheila Leone - Specialista in Farmacologia
07/09/2018, 11:25

corretta alimentazione, attivit fisica



Rientro-a-scuola:-corretta-alimentazione-e-regolare-attività-fisica-contro-stress-e-insonnia


 Archiviate le vacanze estive, anche per gli studenti italiani iniziano gli impegni scolastici..



Archiviate le vacanze estive, anche per gli studenti italiani iniziano gli impegni scolastici. Per loro la Società italiana di pediatria preventiva e sociale (Sipps) ha fornito utili consigli per affrontare al meglio il rientro sui banchi e le lezioni in classe. 
«Per far sì che i nostri figli abbiano un rientro graduale e piacevole a scuola - spiega Giuseppe Di Mauro, presidente Sipps - è opportuno che i bambini comincino fin da subito ad avere una corretta alimentazione e a praticare regolare attività fisica durante il giorno, questo aiuta a scaricare lo stress, combattere in maniera naturale i malumori e a conciliare il sonno». 
Fondamentale per bambini e adolescenti è riposare in maniera corretta. «I genitori, infatti, tendono a sottovalutare questo aspetto che riguarda i propri figli - avverte Di Mauro - che oggi più che mai si trovano ad affrontare troppi impegni e a vivere stimoli eccessivi che disturbano il riposo notturno».
Ma quante ore dovrebbero dormire i piccoli durante la notte? «In media un bambino tra i 3 e i 5 anni dovrebbe dormire non meno di 10-13 ore», suggerisce il pediatria in base alle recenti indicazioni della Sleep Foundation. «Dai 6 ai 10 anni non meno di 9-11 ore e non meno di 8-9 ore per i bambini tra gli 11 e i 13 anni». Sono infatti numerosi gli studi che confermano come i bambini che non dormono a sufficienza difficilmente otterranno buoni risultati a scuola, poiché la privazione del sonno incide negativamente su memoria, capacità di giudizio, attenzione e stabilità emotiva.



1
Create a website


Registrati Gratuitamente

È IMPORTANTE SAPERE CHE:

La registrazione è necessaria per accedere ai servizi esclusivi di Salute Che Fare e per ricevere BUONI SCONTO sui prodotti e consulenze nutrizionali dalla tua farmacia di zona!