SALUTE CHE FARE | Testata Giornalistica on-line

Numero di iscrizione al Registro Stampa 12/2015
Registrata con Ordinanza del 10 Giugno 2015 dal Tribunale di Modena
 
{
salute-che-fare-educami-home

Benvenuto su

SALUTE CHE FARE!

La salute è caratterizzata non solo dall’assenza di malattia,  ma anche da un equilibrio dinamico di benessere fisico, emotivo, sociale e intellettuale. Nutrizione e corretta educazione alimentare sono quindi basi fondamentali di questa armonia.

Progetto realizzato da MediaSalus Srl 

Via Che Guevara, 7/a - 41122 Modena - Tel. 059-8637125 - e-mail info@salutechefare.it - P.Iva 03535570364
 
salute-che-fare
area-riservata-farmacie-salute-che-fare

CEFALEE

 

LE CEFALEE

Responsabile Scientifico Canale Cefalee:
Dr.ssa Sheila Leone - Specialista in Farmacologia
20/07/2018, 10:01

latte intero, latte scremato, alimentazione, diabete di tipo 2



Alimentazione:--meno-latte-scremato-e-più-latte-intero-per-vivere-più-a-lungo


 Sembra dileguarsi all’orizzonte anche il mito salutare legato al consumo di latte scremato..



Sembra dileguarsi all’orizzonte anche il mito salutare legato al consumo di latte scremato. Se era noto che il consumo di latticini ad alto contenuto di grassi riduce il rischio di sviluppare diabete di tipo 2, secondo un nuovo studio statunitense bere latte intero sarebbe garanzia di longevità grazie alla capacità di proteggere dall’ictus. 
Lo studio, pubblicato sull’American Journal of Clinical Nutrition, che offre una buona ragione per eliminare il latte scremato, è stato condotto dai ricercatori dell’Università del Texas coordinati da Marcia Otto e ha permesso di monitorare per 13 anni il consumo di latticini da parte di circa 3000 uomini e donne di 65 anni e più. A tutti loro i ricercatori hanno misurato il livello ematico di tre diversi acidi grassi presenti nei latticini: una prima volta nel 1992, e successivamente 6 e 13 anni dopo. 
Mettendo a confronto il tasso di mortalità per malattie cardiovascolari, chi aveva livelli di acidi grassi più elevati (associato ad un maggior consumo di prodotti con latte intero) mostrava un rischio inferiore del 42% di morire per ictus. Secondo Marcia Otto, questi risultati rafforzano significativamente le prove secondo cui i grassi contenuti nei latticini, contrariamente a quanto si immagina, non aumentano il rischio di malattie cardiache o la mortalità globale negli adulti più anziani. 



1
Create a website


Registrati Gratuitamente

È IMPORTANTE SAPERE CHE:

La registrazione è necessaria per accedere ai servizi esclusivi di Salute Che Fare e per ricevere BUONI SCONTO sui prodotti e consulenze nutrizionali dalla tua farmacia di zona!