SALUTE CHE FARE | Testata Giornalistica on-line

Numero di iscrizione al Registro Stampa 12/2015
Registrata con Ordinanza del 10 Giugno 2015 dal Tribunale di Modena
 
{
salute-che-fare-educami-home

Benvenuto su

SALUTE CHE FARE!

La salute è caratterizzata non solo dall’assenza di malattia,  ma anche da un equilibrio dinamico di benessere fisico, emotivo, sociale e intellettuale. Nutrizione e corretta educazione alimentare sono quindi basi fondamentali di questa armonia.

Progetto realizzato da MediaSalus Srl 

Via Che Guevara, 7/a - 41122 Modena - Tel. 059-8637125 - e-mail info@salutechefare.it - P.Iva 03535570364
 
salute-che-fare
area-riservata-farmacie-salute-che-fare

CEFALEE

 

LE CEFALEE

Responsabile Scientifico Canale Cefalee:
Dr.ssa Sheila Leone - Specialista in Farmacologia
08/06/2018, 10:53

mini-lifting, bellezza, cura della pelle



Bellezza:-recupero-rapido-ed-effetti-duraturi-sono-i-segreti-del-mini-lifting


 Fermare il tempo che passa, e attenuare i segni lasciati dagli anni su viso e collo, grazie a una tecnica chirurgica mininvasiva..



Fermare il tempo che passa, e attenuare i segni lasciati dagli anni su viso e collo, grazie a una tecnica chirurgica mininvasiva. Un particolare tipo di lifting facciale permette di sollevare i tessuti con un approccio mininvasivo, ma con effetti più duraturi di un intervento tradizionale completo. Il nuovo intervento di lifting composito, ideato da Sam Hamra di Dallas negli Stati Uniti e perfezionato da colleghi di tutto il mondo, in Italia è praticato dal chirurgo plastico Daniele Spirito di Roma, docente alla Scuola di specializzazione in Chirurgia Plastica dell’Università di Milano. 
«I risultati sono entusiasmanti», avverte l’esperto. «Da un progetto di chirurgia conservativa, cosiddetto mini-lifting, riusciamo a ottenere con uno scollamento minore esiti da lifting completo: i rischi di complicanze sono ridotti, il recupero è più rapido e la durata nel tempo sensibilmente superiore».
«L’operazione viene eseguita in anestesia locale con sedazione: si effettua una piccola incisione solo davanti all’orecchio e si procede a uno scollamento di 5-6 cm nel sottocute. Da qui si fa ingresso nei piani profondi e si riposizionano i tessuti in verticale. Si aggancia il "composto" di tessuto sottocutaneo, fasce e muscoli e si tira in maniera compatta verso l’alto. L’eccesso di pelle viene rimosso, infine si sutura. L’intervento dura circa un’ora e il paziente torna a stare bene nel giro di una settimana. Si applica una fasciatura per 24 ore, poi gommapiuma adesiva per qualche giorno ancora. Una volta tolto tutto il risultato è già evidente».
L’effetto è quello di un viso più giovane di 10 anni. Il viso tende a scendere per la forza di gravità e perché le ossa diventano più sottili: per questo viene riposizionato verso l’alto con risultati rivoluzionari. La procedura è meno invasiva rispetto a quella di un lifting classico, la cui incisione arriva fin dietro l’orecchio con uno scollamento della pelle fino a metà mento, ma la durata è la stessa se non maggiore. Inoltre l’esposizione dei tessuti è minore: quindi meno punti, meno coagulazione, meno rischi di complicanze. Una tecnica talmente vantaggiosa per il paziente, sostiene l’esperto, che potrebbe sostituire in via definitiva il lifting tradizionale completo.



1
Create a website


Registrati Gratuitamente

È IMPORTANTE SAPERE CHE:

La registrazione è necessaria per accedere ai servizi esclusivi di Salute Che Fare e per ricevere BUONI SCONTO sui prodotti e consulenze nutrizionali dalla tua farmacia di zona!