{
area-riservata-farmacie-salute-che-fare
Mediasalus-www.salutechefare.it
 

SALUTE CHE FARE  

Testata Giornalistica on-line
Numero di iscrizione al Registro Stampa 12/2015
Registrata con Ordinanza del 10 Giugno 2015 dal Tribunale di Modena
 
salute-che-fare-trova-lo-specialista-più-vicinosalute-che-fare-consigli-per-tutta-la-famiglia.jpegsalute-che-fare-it-servizi-medici-farmaciesalute-che-fare-servizi-farmaciasalute-che-fare-trova-lo-specialista-più-vicino

"SALUTE CHE FARE"

 

La Testata Giornalistica al servizio della tua salute

MediaSalus Srl 

Via Che Guevara, 7/a - 41122 Modena - Tel. 059-8637125 - e-mail info@salutechefare.it - P.Iva 03535570364
 
eyJpdCI6ImFsaW1lbnRhemlvbmUifQ==
Più idratati in estate


















Con l'arrivo del caldo è importante idratarsi correttamente in modo da poter prevenire un’eccessiva perdita di liquidi da parte del nostro corpo.
L’acqua è fondamentale poiché aiuta la respirazione, protegge gli organi (soprattutto gli occhi), lubrifica le articolazioni, aiuta la digestione, regola la temperatura corporea ecc..
A causa delle alte temperature, la perdita dei liquidi avviene, oltre che con le urine anche con la sudorazione. In questo periodo l’organismo regola la sua temperatura corporea producendo sudore (meccanismo fisiologico fondamentale per la nostra sopravvivenza) che è composto da acqua e sali minerali, tutti elementi che hanno bisogno di essere ripristinati bevendo e mangiando correttamente. 
Quando i liquidi scarseggiano compare lo stimolo della sete, un segnale regolatore che ci avverte che le nostre riserve di acqua sono insufficienti. In questa situazione l’organismo fa di tutto per conservarle il più a lungo possibile economizzando l’urina e il sudore. 
Dopo un po’ anche queste si esauriscono e quando ciò avviene ha inizio la disidratazione che può provocare disturbi differenti come astenia, vertigini, incoscienza, bassa pressione sanguigna e problemi gastrointestinaliPer evitare tali conseguenze è importante idratare sufficientemente il proprio corpo a partire da un corretto consumo di acqua consumando almeno 8-10 bicchieri di acqua al giorno, dose da aumentare durante la stagione estiva.
E’ bene precisare che oltre all’acqua, la natura ci viene in aiuto offrendoci anche molti cibi acquosi come la frutta, la verdura e gli ortaggi. Tra questi alcuni contengono una maggiore percentuale di acqua, ad esempio anguria (96%), cetriolo (96%), pompelmo (90%), melone (92%) e lattuga (95%).
Per integrare i liquidi persi, oltre l’acqua, sono utili anche le spremute, i frullati, i centrifugati, i ghiaccioli preferibilmente fatti in casa, il tè e le tisane.
E’ fondamentale comunque evitare le bevande zuccherate e gli alcolici che non dissetano affatto anzi apportano all’organismo calorie inutili che alimentano il sovrappeso.




Pubblicato il 07/07/2015

A cura di  Iacovelli Carolina - Dietista
idratazione-salute-liquidi-alimentazione
stare-sani-informarsi-per-decidere-
Create a website